07 gennaio 2017

La lettrice

Se le letture dell'anno saranno tutte come la prima potrò dirmi davvero soddisfatta! Ho preso questo libro un po' intrigata dal titolo e dal sottotitolo, e definitivamente convinta dal prezzo (è uno di quelli presi a 0,99€ sul Kobo Store la settimana prima di Natale)!

La lettrice di  Traci Chee

Sefia ha sedici anni, ma ha già scoperto troppo della vita. I suoi genitori sono morti una dopo l'altro e ha dovuto abbandonare la tranquilla casetta sul promontorio per diventare una fuggitiva, una fuorilegge, una braccata. Scappa con sua zia Nin, apre chiavistelli, ruba e corre, custodendo l'ultimo segreto che i suoi genitori le hanno lasciato: un oggetto rettangolare in una custodia di cuoio. Quando sua zia Nin viene rapita dalle persone che le stanno cercando, Sefia decide di vedere cosa contiene quella strana custodia. Ed è lì che scopre un oggetto strano, mai visto prima, ma in cui sono custoditi quei piccoli simboli che stava sui cubi con cui sua madre la faceva giocare da bambina.
Una storia di magia e di vascelli, di ragazzi in schiavitù ma più liberi di quelli che subiscono le conseguenze delle loro scelte, di famiglia, di segreti e di misteri. E la soluzione di tutto, forse, è racchiusa proprio tra le pagine di quell'oggetto sulla cui prima pagina è scritto "questo è un libro"


Per cominciare vi devo avvertire: non fatevi ingannare dalla copertina! Non so perché la Newton Compton abbia scelto quell'immagine, ma vi assicuro che non c'è niente di più lontano dalla storia del romanzo! In primo luogo Sefia è bruna, ma poi è un racconto fantasy/marinaresco di magia e viaggi per mare. Il giubbetto di jeans e il vestito di Zara della tipa in copertina proprio non c'entrano niente!

Per il resto, devo ammettere che ho apprezzato moltissimo questa storia, soprattutto l'estro e la fantasia dell'autrice: sono davvero notevoli! Sefia e Nin sono personaggi fantastici, ma con loro anche Reed, Arciere e tutti gli altri. Mi spiace non poter fare tutti i nomi che vorrei perché ho troppa paura di fare spoiler e togliervi il gusto dei colpi di scena… che in questa storia ci sono, e sono così ben congegnati che hanno stupito perfino me! Onore all'autrice!

Personalmente il personaggio che ho amato di più di è Arciere. Già dal suo nome - sapete quanto io ami gli eroi con arco e frecce - me ne ero invaghita, ma poi proprio la sua evoluzione come personaggio, le sue scelte, le sue caratteristiche… mi ha ricordato (ma in modo buono, non in senso di scopiazzatura), Peeta di Hunger Games, un altro personaggio che ho adorato.
Anche Sefia mi è molto piaciuta, ma non quanto Arciere. Nel senso, l'ho trovata un tantino più insipida, anche se comunque è una ragazza coraggiosa, intelligente e molto umana e verosimile, caratteristiche sempre meno presenti nelle eroine dei romanzi di oggigiorno.
Quanto ai personaggi collaterali, per quanto mi riguarda li ho trovati tutti molto ben studiati, ma un pochino "troppi". Nel senso che tra nomi di buoni, cattivi, di isole, città e porti… alla fine sono andata praticamente in palla! In più ero con il Kobo, quindi non potevo tornare agevolmente indietro di due, tre o dieci pagine per ricontrollare chi era chi o dov'era cosa. Questo l'unico neo della storia.

Anche la trama l'ho trovata davvero ben scritta e congegnata. I tre livelli del racconto che si alternano tra loro sono ben pensati, ben strutturati e non mi è mai successo che mi dicessi "che pizza che adesso si parla di TizioCaio e Sempronio… voglio tornare a Sefia e Arciere". In più posso dire che alla fine tutti i pezzi - ma proprio tutti - si incastrano alla perfezione e nonostante questo sia solo il primo libro della saga ti lascia con più risposte che dubbi!
La cosa che in assoluto mi è piaciuta più di ogni altra, però, è la morale della storia, il senso che ha il libro per gli altri personaggi, l'idea che ognuno scriva - o meno - la propria storia.

Un bellissimo romanzo, pieno di senso, di significato ma anche di azione, avventura e colpi di scena. Con un'ambientazione fantasy incredibile e dei personaggi stupendi. Non vedo l'ora che esca il prossimo!

Lavoriamo duro per le nostre storie.
Sono ciò che noi lasceremo qui quando non ci saremo più.

Stelle: 4/5

6 commenti:

  1. Ciao! :) Complimenti per la recensione, mi hai davvero incuriosita! Credo che ci farò un pensierino e mentre aspetto me lo segno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero ti piacerà quanto è piaciuto a me! ;)

      Elimina
  2. bene mi fa piacere che sia stata una buona lettura!Se escono anche gli altri della serie la inizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene.. troppe volte ho lasciato serie a metà perchè smettevano di uscire in Italia!

      Elimina
  3. Sono contenta che ti sia piaciuto *-*
    dovrei leggerlo anche io, ma ero un po' preoccupata! Non vedo l'ora di farlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto davvero tanto, quindi spero piacerà anche a te! ^^

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra