Reckless

Avevo letto questo libro cinque anni fa, divorandolo in meno di tre giorni e amandone ogni riga. Siccome ho scoperto che è l'inizio di una saga, ho deciso di rileggerlo per continuarla. E l'ho amato quanto e più della prima volta.

Reckless di  Cornelia Funke


http://2.bp.blogspot.com/-Uq_ZWqF2-oM/TgsGdS_YKPI/AAAAAAAAAms/g_onv8OPXFI/s1600/reckless_cornelia_funke_mondadori%255B1%255D.jpg Jacob è abituato a vivere a metà tra questo mondo e quello oltre lo Specchio, dove ha una routine avventurosa e pericolosa ma che lo fa sentire vivo, a differenza di quella noiosa e dolorosa nel mondo reale. Quando il suo fratello minore Will lo segue al di là dello specchio, però, Jacob si ritrova con le due vite intrecciate. Come se non bastasse, Will viene colpito da una maledizione e se Jacob non farà qualcosa suo fratello in breve tempo diventerà un Goyl, uno dei guerrieri di pietra che stanno conquistando palmo a palmo i territori dell'imperatrice. Per salvarlo, Jacob dovrà affrontare mille pericoli e fate potentissime armate di falene che preannunciano morte o salvezza. In un mondo a metà tra realtà e fantasia, dove ponti di ferro sovrastano fiumi abitati da geni d'acqua, Jacob dovrà vincere la sua sfida contro il tempo per riuscire a riconquistare suo fratello. Anche se non sa ancora quale sarà il prezzo da pagare.


Questa recensione partecipa alla Rainbow Challenge di Ilenia per il colore bianco.


Quando ho preso in biblioteca Cuore D'Inchiostro ho scoperto di amare lo stile di Cornelia Funke, ma devo dire che quando ho letto questo libro l'ho apprezzata ancora di più. Lo stile in cui è scritto è meraviglioso: evocativo e magico, pieno di pathos e di suspance. Mi ha tirato dentro la storia così tanto che spesso, leggendo, spariva tutto quello che avevo intorno: grazie alle parole usate per descriverne qualche particolare riuscivo a sentire i rumori, i profumi e i colori del mondo Oltre lo Specchio molto più che se li avesse descritti minuziosamente.

La trama è davvero avvincente: per una come me che ama le favole e i libri a tema "quest", non c'è niente di meglio che una bella ricerca di un antidoto per una maledizione fatata, in un mondo dove si incrociano tutte le favole più belle. Da Cenerentola alla Bella Addormentata, dal Principe Ranocchio a Raperonzolo... lungo tutta la storia ci sono delicati e concreti accenni a tutte le favole più amate.
L'ambientazione è superba, con un tocco di steampunk che non guasta, ma soprattutto con un bel parallelismo con il mondo reale (personificato in Teresa d'Austria e in Schwanstein): è come se al di là dello Specchio ci fosse una realtà parallela in cui la magia è sopravvissuta, ma che si sta trasformando sempre più nel nostro mondo. Tra l'altro sono stata a Neuschwanstein, in Baviera, quindi mi sono immaginata lì la maggior parte delle scene!
Mi è piaciuta molto la tematica sottostante, sia quella dell'amore - cosa sei disposto a fare per chi ami? Cosa vuol dire amare una persona? - che quella che "la magia ha sempre un prezzo" (gli Oncers non si sono inventati niente). Come per dire che sì, forse un mondo con la magia sarebbe più facile... ma allo stesso tempo per ogni agevolazione ci sarebbe un pericolo in più.
I personaggi devo dire che sono tutti molto ben caratterizzati. Il protagonista purtroppo ha un po' quei caratteri di "coraggiosissimo intelligentissimo bravissimo" che mi disturbano, quindi non è stato il mio preferito. Di suo fratello Will si sa troppo poco per giudicarlo, invece. Volpe è sicuramente il personaggio che mi è piaciuto di più, anche se ho gradito molto anche Clara, coraggiosa e determinata nonostante non avesse nessuna caratteristica magica particolare.
Anche i cattivi sono indimenticabili: Hentzau, Kami'en, Valiant il nano... perfino Chanute, Amalia (principessa bellissima ma con una bellezza secondo me veramente particolare, mi è piaciuto molto come è stata descritta) e Teresa. Insomma, proprio tutti quelli che vengono nominati hanno una loro personalità e una loro connotazione: questa cura nella costruzione e nel modo di proporre i personaggi secondo me denota una vera abilità nella scrittura, in pochi se ne possono vantare.

La storia è veramente stupenda, piena di colpi di scena e anche di quella "scontatezza" che ammetto mi piace trovare nei libri basati sulle favole. Se non ci fosse lo scontato lieto fine non mi piacerebbero così tanto, io credo. Però se si riesce ad avere il lieto fine e anche il colpo di scena finale... beh, allora quella è proprio maestria.


La pace si ottiene sempre così, vero? Sempre contro qualcun altro. Sempre gettando il seme di un'altra guerra.


Stelle: 5/5

8 commenti:

  1. Non l'ho letto ma mi incuriosisce moltissimo! Non finirò mai di acquistare e leggere tutti i libri che ho in WL :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo secondo me merita davvero davverissimo!!! Allunga la wishlist ma ne vale la pena! :)

      Elimina
  2. Ciao! Non ho letto mai nulla dell'autrice, ma dopo l'uscita del terzo mi sono interessata a questa serie e credo proprio leggerò qualcosa =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi, a me piace davvero moltissimo! Ti tiene incollata alle pagine come solo pochi sanno fare!

      Elimina
  3. Bella recensione! Cornelia Funke è sempre una garanzia, anche se questa serie non l'ho ancora letta. Però vorrei tanto farlo :)Un caro saluto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la conosci non potrai che amarla di più in questa saga! Te la consiglio! Saluti a te! :)

      Elimina
  4. Questo libro lo inseguo da tanto!!! Hai alimentato tantissimo la mia curiosità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente leggerlo! È strepitoso!

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com