18 gennaio 2016

Tag ★ Bilanci e propositi

Dopo il post del 5 gennaio, in cui bilanci e propositi erano più rivolti alla mia vita personale, prendo in prestito da Ika questo graziosissimo Tag per iniziare il nuovo anno! Andate a leggere il suo post cliccando qui! Non so se tu l'abbia inventato o trovato... anyway thanks! c:




Sezione libri - il bilancio 

1. Libri letti in totale
La miseria di quest'anno l'ho già commentata altrove. Solo 22 libri letti. Shame on me, non credo di aver letto mai così poco. Okay, okay, mi sono laureata e ho fatto trentamila altre cose, ma... ma shame on me ugualmente.

2. Pagine lette in totale
Allora allora. Facciamo i conti fatti bene che sennò qui mi incasino. 7.541 pagine, pagina più pagina meno. Detto così fa sicuro più scena che la risposta precedente... ;)

3. Le letture più belle
La vendetta di Robin e la saga di Beauty sono stati gli unici due titoli ad aver ottenuto cinque stelle, quest'anno. Quasi tutti gli altri ne hanno ottenute quattro, ma credo che la menzione di merito vada solo a quelli che hanno passato il mio esame a pieni voti!


4. Le letture più brutte
Sicuramente Tre sorelle nel bosco, che è proprio brutto, e L'Accademia del Bene e del Male, che non ho ancora recensito perchè ho letto la settimana prima di Natale ma che mi ha deluso enormemente. Un altro che non mi è piaciuto è Una ragazza fuori moda, solo due stelline.

5. Hai fatto delle riletture? Se sì, quali?
Purtroppo quest'anno niente riletture... e mi dispiace, perchè è una cosa che amo fare. Rimedierò.

6. Quanti libri di autori italiani?
Questa domanda è per capire quanti soldi lasciamo in patria? Sinceramente non guardo nemmeno l'autore, quando scelgo un libro... anzi, raramente mi piacciono gli autori italiani.
Comunque quest'anno sono a quota 5 e mezzo: la saga di Robin della Kedros che ne conta tre, Ciò che Inferno non è di D'Avenia, Piccoli Passi Possibili e Vento Scomposto (la Hornby è mezza italiana e il libro è stato riscritto da lei stessa per l'edizione italiana).

7. Il libro più lungo?
Il deludentissimo Città di vetro di Cassandra Clare. Le saghe si rovinano sempre, arrivate al terzo, come è possibile? Finitele prima, se non siete in grado di portarle avanti! O metteteci di più a farle uscire! Che fastidio mi danno i libri approssimati...

8. Il libro più corto?
Piccoli Passi Possibili, testimonianze sulla vita di Chiara Corbella Petrillo. 128 pagine densissime di significati e messaggi di vita e di speranza, insieme a qualche lacrima.

9. Il genere di cui hai letto di più?
Come ogni anno, è il fantasy che fa la padrone! Seguito dal genere "per ragazzi", in cui includo anche i classiconi come Heidi e la Alcott.

10. Il genere che hai letto di meno?
Nessun libro romantico o horror, meno che mai erotico, nella mia libreria! Per il resto c'è quasi tutto!


Sezione blog - i propositi

1. Quanti libri vorresti leggere?
Per quest'anno, niente challenge. Niente sfide, niente traguardi. Voglio solo godermi un anno di sana lettura senza vincoli nè condizioni... vediamo come va!

2. Quali letture hai in programma?
Ho Wicked che attende di essere finito da tipo un anno... vorrei metterci la parola fine una volta per tutte. Poi il 13 gennaio è uscito Hyperversum Next della Randall, che attendevo e che sarà sicuramente il mio prossimo acquisto e il mio prossimo obiettivo di lettura!
Ho diverse altre saghe da finire, ma non ho grandi cose in programma... vediamo dove mi porterà la mia ispirazione!

3. Quali riletture hai in programma?
Ommamma, vorrei poter rileggere tutta la mia libreria!!! Però credo che proverò a rileggere la saga di Narnia e quella di Pullman, oltre a riprendere in mano quella di Robin che mi è stata regalata per Natale. Con Hyperversum Next alle porte vorrei ripassarmi anche la saga della Randall, ma è un lavoro un po' troppo grosso (e poi so che non riuscirei ad aspettare a leggere il seguito).

4. Hai delle nuove idee da proporre sul blog? Propositi per l'anno che verrà?
Per i propositi del nuovo anno voglio usare la tecnica del sito 5motivi, con cinque parole d'ordine.

1 - Libertà
Come ho detto, quest'anno voglio prendermi il blog con più libertà. Chi mi segue da un po' sa che il Flowerstardust non è un vero e proprio lit-blog, perchè non parla solo di libri: ci sono ricette, pensieri, sfoghi, film e telefilm, musica e racconti. Voglio che sia ancora più personale e unico: quest'anno ho deciso che dimenticherò ufficialmente scadenze e rubriche per godermi il mio spazio al 100%, utilizzandolo come e quando mi va. Lo so che non è una roba giusta per guadagnare più lettori, ma con la miriade di blog che ci sono in giro dubito che una persona possa leggere un post al giorno scritto da tutti. In più spesso sono post un po' artefatti, pochissimo personali, perchè guardiamoci in faccia: chi ha tempo di scrivere un bel post ogni giorno (anche programmando)?
Perciò l'obiettivo dell'anno è meno post costretti, ma più post in generale, grazie alla libertà di scrivere, postare e commentare su qualunque argomento. Vorrei parlare di più di musical e telefilm, per esempio... e dei miei racconti.

2 - Organizzazione
Mi sono procurata un bel quadernone in cui mi appunterò via via tutte le cose da fare per il blog: le cose da scrivere, gli argomenti da trattare, eventuali iniziative o idee da proporre. Senza contare che il prossimo mese è il sesto compleanno del Flowerstardust, quindi devo obbligatoriamente inventarmi qualcosa di carino (si accettano proposte). Rispettando il criterio fondamentale della libertà, questo diventerà il mio modo di mettere ordine nelle mie confusissime idee.

3 - Collaborazioni
Qualche collaborazione e scambio di guest post è sicuramente una cosa bella, per esempio, che penso che proporrò a tutti quelli che si sono proposti nell'iniziativa di Natale. Devo solo trovare il modo e il tempo di scrivere loro.

4 - Spazio
Ho deciso che devo fare spazio in camera: ho troppi - davvero troppi - libri, alcuni dei quali non mi piacciono, non rileggerò mai o non ho bruciato a Natale solo perchè magari possono piacere ad altri. Siccome i siti di libri ti ridanno due Euro ogni mille pagine ho pensato che potrei metterli in scambio con qualcuna di voi. Presto pubblicherò un post/pagina in cui li metto a disposizione di chi ha voglia di scambiare... sperando possa essere cosa gradita!

5 - Grafica
Ho deciso che quest'anno adatterò la grafica alla stagione, con come guest star una delle mie eroine. Come potete vedere, l'inverno è sponsorizzato ovviamente da Elsa, uno dei migliori personaggi mai disegnati dalla Disney. Tutta la grafica è mia opera, dalla silouhette di Elsa allo sfondo (grazie a Colourlovers.com), onde per cui brava me. A marzo cambierò, vediamo cosa mi verrà in mente!




Detto ciò, il post infinito è lunghissimo. Ma ci tenevo a farlo perchè il mio mantra di quest'anno è organizzazione e disciplina, quindi dovrò pure provare a rispettarlo, no?
Grazie a Ika per l'idea del tag e grazie a chi ha letto fin qui! Buon 2016!

6 commenti:

  1. Nooo, L'Accademia, poverina ♥ io invece ho amato molto anche Una ragazza fuori moda :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho finito - con molta fatica - ma non l'ho apprezzato. L'ho trovato tremendamente confuso nelle parti originali e tremendamente banale in tutto il resto... avevo capito il finale tipo a metà libro, e questo per me è un male. Oltre al fatto che la questione bene/bello e male/brutto mi ha confuso dall'inizio alla fine!
      Quello della Alcott è carino, ma un po' lento rispetto a Piccole Donne, che invece ho amato molto! c:

      Grazie del tuo commento!

      Elimina
  2. Grazie per aver citato il mio piccolo angolino! <3 ti auguro di riuscire a raggiungere tutti i tuoi obiettivi!

    RispondiElimina
  3. Ciao, buona fortuna per i tuoi propositi!Anch'io quest'anno vorrei riuscire a organizzarmi un po' di più col blog ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora in bocca al lupo anche a te! :)

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra