Beauty

Ecco qui, uno dei tanti libri che sono passati in sordina sotto gli occhi del grande pubblico... tra i vari Shadowhunters, gli Hunger Games, i Maze Runners e chi più ne ha più ne metta, io non avevo mai sentito parlare di questa saga così potente, così profonda e così... verosimile.
Qualche giorno fa Cecilia Randall ha scritto che la fantascienza è in declino per il solo motivo che ora i libri si chiamano distopici. Ma in realtà sono fantascienza. Non fatevi ingannare dall'idea che abbiamo tutti: fantascienza non è sinonimo di navicelle spaziali e improbabili extraterrestri... quello era il futuro che si prospettavano i nostri genitori e i nostri nonni. Il futuro che ci prospettiamo noi oggi è quello della Collins, quello della Roth... e quello di Westerfeld. Se non è fantascienza questa, non so cosa sia.


Beauty di Scott Westerfeld  



Tally ha quindici anni e undici mesi, è Brutta e non vede l'ora che arrivi il giorno del suo compleanno, perchè finalmente diventerà Perfetta. Perfetta di una perfezione chirurgica, studiata a tavolino, progettata per rispondere al meglio a tutti i requisiti che tremila anni di evoluzione e biologia richiedono al corpo perché possa piacere agli altri. In più quando si è Perfetti si va a vivere in un'isola meravigliosa, dove non ci sono divieti ma solo feste, alcol, musica e divertimento. Dove tutti sono perfetti, dove la vita stessa è perfetta. Peris - il suo migliore amico - è già lì che la aspetta e Tally non vede l'ora di raggiungerlo. Shay, come Tally, è Brutta. Di una bruttezza normale, con i difetti di tutti. E lei non ha nessuna intenzione di diventare Perfetta, non ne vede il motivo. Decide così di scappare, e cerca inutilmente di portare la sua migliore amica con sè. Tally non ha nessuna intenzione di rinunciare al suo futuro di perfezione, ma la fuga di Shay è troppo pericolosa per non tentare di fermarla...


Come ogni volta che leggo qualcosa di originale, di non scontato e soprattutto di non famoso, resto incantata davanti alla capacità dello scrittore di impedirmi di pensare a qualunque altra cosa. Leggevo continuamente, per ore, senza staccare gli occhi dal libro e soprattutto senza sentire fame, freddo o sonno. Questa è vera magia, gente. Anche se il libro non è famoso, è magia.

Il mondo in cui vive Tally è incredibilmente realistico: è una società perfetta, nel vero senso del termine, perchè sono riusciti a superare tutti i problemi che noi (i cosiddetti "rugginosi") abbiamo ora. Hanno vestiti biodegradabili, i mezzi di locomozione si basano sui magneti, si coltiva tutto il necessario in modo tecnologico senza deforestare o disboscare... la stessa riproduzione è strettamente controllata per evitare l'aumento della popolazione. Praticamente hanno risolto i problemi del mondo, convivendo pacificamente con la natura che si sta riprendendo lentamente dalla batosta che i rugginosi le hanno inflitto con i loro motori e i loro inquinanti e evitando il conflitto con le città vicine. Il mondo che Westerfeld traccia è davvero perfetto, senza falle. Anche tutta la questione della bellezza e della perfezione fisica raggiunta con la chirurgia è incredibile, minuziosamente costruita e giustificata: non è per vanità, è per biologia ed evoluzione. È incredibile come una cosa così razionale possa sembrare così folle a chi la legge... eppure non si pensa mai che la gente che ci crede sia stupida: è perfettamente comprensibile e giustificato.

La protagonista, Tally, mi è piaciuta da morire perchè non è contro il sistema. Jonas, Katniss... perfino Tris: ad un certo punto tutti decidono di andare contro il sistema, ed è lì che si vede l'eroismo e la grandezza di quella persona. Tally no. Per tutta la storia - per tutti e tre i libri - Tally segue il sistema, ci sta dentro, lo accetta... o per lo meno ci prova. Tutta la storia inizia proprio perchè lei vuole diventare perfetta a tutti i costi! Mi è piaciuto proprio questo di lei: non è una ribelle, un simbolo, un'eroina. È una persona normale: la sua particolarità è quella di voler pensare con la sua testa: questo lo rende normale per noi, ma non nel suo mondo. E qui sì che Tally è speciale.
La vera voce fuori dal coro è Shay, che fin dal primo momento si presenta come una vera ribelle, che non ce la fa a rimanere nelle fila di chi accetta le regole che gli vengono date. E in fondo è proprio lei a spostare i confini di Tally, in tutti e tre i libri: la spinge a uscire da Bruttopoli per farsi trovare, la raggiunge alla fine di Perfetti... e ribalta le regole del gioco di tutti in Speciali.
I personaggi maschili sono decisamente meno importanti, davanti a tanta forza femminile: Peris, David, Zane... nessuno dei tre regge il confronto. Anche tra i cattivi, non c'è poi molto da ricordare.

La storia è un susseguirsi di avvincenti colpi di scena, uno più potente dell'altro... la trama è una pallina su un piano inclinato: le cose vanno sempre più veloci e sempre più verso il disastro ad ogni pagina. La situazione scherzosa dell'inizio aumenta sempre di più in potenza e gravità prendendo i tratti di una ribellione sempre più accesa… fino alla guerra, una guerra vera e propria, una guerra che Tally e i suoi coetanei non conoscono, perché è "roba da rugginosi".
Naturalmente c'è una buona componente romantica - c'è perfino il classico triangolo - e mi sono piaciute molto le riflessioni che Tally fa a proposito dei sentimenti che prova per i due ragazzi che ha intorno. Mi è piaciuto anche come l'autore ha risolto la cosa, in modo completamente diverso da come mi sarei aspettata. 

Il finale mi è piaciuto, più che altro perchè rimane nella linea metaforica e profonda del resto del libro: la cosa si risolve un po' troppo velocemente, per i miei gusti, ma posso soprassedere a una leggerezza così davanti al vero senso della saga, che ci viene trasmesso nel "manifesto" dell'ultimo capitolo. Beauty non è solo una storia di ribellione a uno schema, è una specie di favola con tanto di morale, in cui ci viene detto di stare in guardia dalla nostra vita di spreco e inquinamento, ma anche dalla bellezza perfetta e dalla vita perfetta… Perchè non vogliamo finire come i Rugginosi per poi diventare delle Perfette "teste vuote".

Mi dispiace non poter spiegare completamente quanto mi sia piaciuto questo libro, quanto io l'abbia trovato profondo ed elevato... ma farei troppi spoiler e non me la sento di rovinare i colpi di scena (e sono tanti, quasi tutti imprevedibili anche per una lettrice accanita come me!) che Westerfeld ha saputo spargere nella storia. Quindi consiglio di leggerlo a chiunque ami i distopici, ma soprattutto a chi crede che la semplicità e l'originalità siano valori su cui fondare la propia vita, a chi non vuole adattarsi in nessun modo ai clichè di "bellezza" che ci viene propinato da chissà chi.. e anche a chi convinto che per cambiare il mondo bisogna prima iniziare a cambiare sè stessi.


Forse lei era sempre stata frizzola, da qualche parte, dentro di sè.
Aveva solo bisogno di amare qualcuno, o di trovarsi in mezzo alla natura selvaggia,
o forse anche solo di tuffarsi nell'acqua gelata per tirar fuori ciò che aveva dentro.


Stelle: 5/5

4 commenti:

  1. Avevo iniziato questo libro parecchio tempo fa.. Forse dovrei dargli una seconda chance!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto davvero tanto, ma so che i gusti sono molto personali, quindi magari a te può non piacere! Comunque magari prova a dargli una seconda possibilità, anche perchè c'è una buona differenza tra i primi capitoli e gli ultimi! Grazie del tuo commento! ;)

      Elimina
  2. Wow, sembra davvero interessante!
    Sono un po' stufa dei libri che leggono tutti, da un lato vorrei leggerli per cultura generale, ma dall'altro mi stanno un po' antipatici xD
    Voglio dire, c'è un sacco di gente che li sta leggendo, io posso dedI carmi ad altre letture meno note, ma che possono rivelarsi interessanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto io ti capisca! Non sopporto che la mia pagina delle news di Bloglovin riporti lo stesso libro in cinque, sei o più post... e che le recensioni siano sempre le stesse! Per questo cerco di leggere e recensire cose originali, per dare spazio a chi non è già sotto i riflettori!
      Il libro mi è piaciuto molto, te lo consiglio! ^^

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com