giovedì 31 luglio 2014

Dieci cose - Lif-iction

Un nuovo episodio - e stavolta è proprio la parola giusta - di questa rubrica di cose su di me! Complice l'ultimo regalo che mi sono fatta, ho deciso di dedicarla alla mia vita da fangirl.
Molti si chiederanno quale strana forma di malattia mentale sia la mia, che costringe a comprare e indossare cose strane solo perchè ricordano qualcosa o qualcuno... beh, io non credo sia una malattia mentale. È solo che ci sono momenti, giorni, occasioni in cui la tua vita è un po' una fiction... in cui è una lif-iction.


Le prime quattro, di queste dieci cose, sono gentilmente fornite dalla Benetton: la sua collezione economica e colorata di quest'anno era dedicata alle località statunitensi... e il caso ha voluto che fossero le mie quattro preferite. Su ogni maglietta è disegnata la cartina del posto e ogni attrazione è rappresentata da una piccola scritta e un piccolo disegno.

1 - Seattle
In questa città ho ambientato gli ultimi capitoli di Afferrare una stella, la mia fanfiction su Glee di cui vado più che fiera. Ho scelto una città chiamata "di smeraldo", come quella del mago di Oz, perché ne sono affascinata... e poi qui è ambientato Dark Angel, uno dei miei telefilm preferiti. Dubito di potermi mai sedere sul tetto dello Space Needle come Max, ma sognare non costa niente, no?

2 - Manhattan
Devo davvero parlare ancora di quanto io ami New York? A parte che qui è ambientato anche un pezzo di Glee che amo (mi riferisco alla fine della seconda stagione)... ma davvero, ve lo giuro, la Grande Mela è il mio sogno. Non riesco neanche a immaginare come mi sentirò quando veramente ci metterò piede. E poi e poi.. e poi a New York è ambientato Golden Boy *occhi a cuoricino al pensiero di Theo James vestito da poliziotto*.

3 - California
Immagino che ora tutti si aspettano che io nomini The OC, vero? E invece no, perché non è tra i miei telefilm del cuore... forse non lo è mai stato. Qui però sono ambientate cinque stagioni e mezza del mio secondo telefilm preferito: The Mentalist. E vorrei farvi notare che Sacramento, la città dove Jane e Lisbon trascorrono i loro cento e passa episodi, è simboleggiata da nientemeno che... una stellina! (:

4 - Chicago
Ok. All'inizio Chicago mi affascinava solo perchè è il titolo di un musical... ma devo ammettere che mai acquisto fu più preveggente: il terzo telefilm che sale sul mio podio è senza dubbio Chicago Fire! Ho iniziato a vederlo su Italia1 perchè Jesse Spencer è bello sempre e da pompiere anche di più... ma mi sono proprio appassionata alla storia e affezionata a tutti i personaggi.

La restante parte del Dieci Cose è dedicata a piccole cose molto speciali:

5 - Finchel...
Ho comprato questo cerchietto semplicemente perché mi piaceva (vado matta per i cerchietti)... ma circa due giorni dopo ho visto l'episodio di Glee in cui Finn e Rachel si scambiano quello che viene nominato "il bacio del secolo". Avete presente il cerchietto di Rachel in quella scena? È praticamente uguale al mio. Porto raramente questo cerchietto, ma quando lo indosso è per ricordarmi che le cose belle sono sempre inaspettate. Di solito lo metto per darmi forza quando devo fare qualcosa di cui ho paura.

6 - ... e Rachel
Questa credo che sia la catenina per me più preziosa della mia lunga lista di collane con la stella. Chi mi conosce sa che non esco mai senza una stellina al collo... ma questa è speciale e non l'ho mai indossata perché voglio inaugurarla per qualcosa di veramente grosso, qualcosa che mi spaventerà molto o che mi farà molto felice. O magari tutte e due le cose insieme. È una copia davvero molto fedele della collana che Finn regala a Rachel nella seconda stagione. In quell'occasione lui le dice una frase ben precisa, che è quella per cui io porto sempre una collana con la stella al collo: "tu sei una stella. E devi brillare"

7 - Flora
Nella foto non si vedono molto, ma sono degli orecchini a cerchio. Li avevo comprati tipo in seconda o terza media, perché il mio idolo di allora - Marianna di Saranno Famosi - li portava sempre... poi li avevo archiviati. Ma in quarta superiore ho fatto animazione e lo staff e tutti i bambini mi chiamavano Flora, per duecento motivi diversi. Ai tempi (gli stessi in cui ho fondato il blog) il suo aspetto era più o meno questo, e come vedete portava i famosi orecchini a cerchio. Da allora hanno ricominciato a fare parte della mia mise... finché non mi sono chiusi i buchi, e da allora li conservo per ricordo: il periodo in cui sono stata Flora è stato uno dei più felici della mia vita! 

8 - Per sempre
Oh, questo anello. Guardatelo bene: vi sembra un "semplice cerchietto di legno scuro"? Bene, avete visto giusto. Non è né più né meno che un anellino di legno che ho portato all'anulare sinistro per circa tre anni, da quando ho finito di scrivere Il Calice Della Creazione a quando ho rischiato di perderlo in università. Vi giuro, quel piccolo oggetto è per me veramente prezioso, rappresenta una delle storie che ho più amato e tutti i valori, i sogni e le speranze in essa contenute. Forse solo Ariel può davvero capire quanto valga per me.

9 - Lisbon...
Come ho detto, l'unico telefilm che riesca a tenere testa a Glee per me è The Mentalist. Teresa Lisbon mi piace quasi quanto Rachel Berry: amo tante cose di loro, soprattutto i lati del loro carattere che a me mancano. Di Lisbon mi piace tanto anche il fatto che porti sempre un piccolo crocifisso al collo; io sono profondamente credente, ma non mi piace portare simboli religiosi addosso... eppure, quando ho veramente paura di qualcosa e ho bisogno di sentirmi forte, solida e coraggiosa porto questa collana al posto di una di quelle con la stellina. Portare una croce al collo mi fa sentire più vicina a Lui, ma anche a un personaggio che ha saputo tenere testa alle difficoltà della vita ed è rimasta onesta e luminosa dall'inizio alla fine.

10 - ... e Jisbon
Eccolo, il mio piccolo regalo arrivato giusto oggi! È una collanina fatta dalla cara Emma del "Little Wonder Emporium" su Etsy. Se siete fan di una qualunque cosa, fate una capatina sul suo negozio online, perchè ha delle cose deliziose (specialmente per i fan della Disney!)... e se non c'è niente che vi piace mandatele un messaggio, creerà qualcosa apposta per voi. Questa collana, per esempio, non c'è nel suo store: è stata fatta proprio per me! Ringraziandola per altro le ho chiesto se poteva crearmi qualcosa su The Mentalist, visto che nella sua collezione non c'è... e lei è stata stradisponibile! La frase scritta sul dischetto di metallo l'ho scelta personalmente, ma non posso spiegarla perchè temo di fare spoiler giganti a chi non ha ancora finito di vedere la sesta stagione. Diciamo che è una speranza. Oltre al fatto che è esattamente quello che avrei detto io nella stessa situazione. La porto per ricordarmi che qualunque storia, perfino la più brutta, alla fine più avere un lieto fine. Anche quando sembra tardi, davvero troppo tardi.


Bene, il dieci cose di oggi è finito. Credo di non essere riuscita a trasmettere davvero cosa significhi per me essere una fangirl, perchè io lo sono in modo un po' strano (me l'ha detto perfino mia mamma!!!)... nel senso che non m'interessa di andare al Giffoni Film Festival per vedere Lea nè andare a caccia di ogni singola foto, quote o spoiler su quest'attore o su quest'altro. Mi basta sentirmi abbracciata dai personaggi che amo indossando una maglietta o sentire che posso superare una mia paura con la sicurezza che io posso essere coraggiosa come Lisbon e luminosa come Rachel.... rimanendo sempre e comunque solo me stessa.

sabato 26 luglio 2014

Summer TBR List

Finalmente posso scrivere questo post!
Non riesco ancora a credere di essere in vacanza, di non avere mucchi di cose da studiare, scadenze da rispettare, consegne e impegni!
Sebbene la mia estate inizi al 26 luglio, quando ormai un sacco della gente ha già finito la sua, sono felicissima di incominciare. E per cominciare bene ho deciso di mettere da parte i miei problemi di cuore per parlare del mio vero grande amore: i libri!
Organizzare i libri da leggere durante l'estate non sarà facile: trascorrerò una settimana in montagna a tenere i bimbi della vacanza delle famiglie organizzata dalle suore, poi due in Abruzzo a casa mia e poi una a Sarajevo con i ragazzi dell'oratorio. E poi avrò un mese di relax a casa, sperando di non avere esami a settembre (incrociamo tutti insieme le dita per questo...). In tutto questo dovrò suddividere i libri che voglio leggere regolandomi anche in base allo spazio che potrò far occupare loro... sarà impegnativo!
Ora faccio partire Holiday dei Green Day nel mio iTunes e mi metto a caccia di libri che voglio leggere in questi due mesi di vacanza, fino all'inizio del mio ultimo anno di università (brividini al solo pensiero)!

Questa è la mia To Be Read List dell'estate!

★ Nella mia libreria
- Beauty di Scott Westerfeld
- Sogno di una notte di mezz'estate + Romeo e Giulietta di William Shakespeare
- Wicked di Gregory Maguire
- Enchanted di Heather Dixon
- Alis grave Nil di Barbara Schaer

  
 



★ Ancora da comprare
- I, Coriander di Sally Gardner
- Heart's Blood e Wildwood dancing di Juliet Marillier
- Peter Pan e i cacciatori di stelle di Dave Berry
- Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Foer
- Regalami una favola di Hester Browne

    
 


Come vedete ce n'è per tutti i gusti: un paio di classici del buon Shakespeare, romanzi rosa e fantasy, favole e distopici... e ovviamente qualcosa di ambientato a New York, per entrare già nel clima che l'anno prossimo mi farà volare oltreoceano nella città dei miei sogni!
Qualcuno di voi ha letto uno qualunque di questi libri e ha voglia di lasciarmi un commento, sia in bene che in male? Giusto per sapere a quali dare la precedenza o quali comprare tra quelli che ancora non ho! Naturalmente si accettano anche altri suggerimenti... i soldi spesi in libri non sono quasi mai sprecati!

martedì 22 luglio 2014

Vorrei

Sono così arrabbiata!
Non è affatto giusto. Avevo deciso che era finita.
Stop, basta, capitolo chiuso.
E invece no.
La sua sola presenza mi confonde, mi prende a livello irrazionale,
in un punto che sta tra il cuore e lo stomaco e che non riesco ad identificare...
ma che comunque è ben lontano dal cervello.

Non so nemmeno io cosa ci sia in lui che mi fa questo effetto.
Dico che ho chiuso ma poi sono disperata al pensiero che non sia successo niente.
Incoerenza, rimpianti, rabbia... non so nemmeno io come mi sento.

Lui non è per me.
Ma quando lo vedo me ne scordo e sono attirata da lui come una falena dalla luce.
Anche se so che finirò bruciata, se mi avvicino troppo.
Ma non posso fare altrimenti.
Non riesco proprio.
Non è bello nè spigliato.
Non è fascinoso o divertente o che so io.
Ma mi attira.
Mi attira e mi respinge e io divento pazza
perchè come può il mio cuore essere attirato da qualcuno che gli sta così lontano?

La cosa che mi più mi ha fatto soffrire è stata la perfezione del suo commento su Rachel Berry.
Quando gli ho detto che la adoro mi ha risposto:
«Eh sì, è molto sicura di sè. All'apparenza. Perchè poi dentro non lo è per niente.»
Allora.
Tu non puoi - e ribadisco non puoi - dire una cosa del genere e poi non calcolarmi.
Non puoi perchè se hai visto questo in lei puoi vederlo anche in me.
Puoi capire cosa voglio dirti quando ti guardo senza parlare.
Dio, come sarebbe tutto più facile se ci potessimo dire le cose in faccia!
Se potessi dirgli che lui mi piace così come gli ho detto che mi piace Glee.

Vorrei così tanto non provare niente per lui, ma non mi riesce.
Non ce la faccio proprio.
Combatto tra la voglia di averlo e la voglia di dimenticarlo.
Vorrei dire che non mi interessa e crederci sul serio.
Vorrei non sentirmi calamitata da lui in questo modo.

(c) Pinterest

sabato 12 luglio 2014

Lovely Blog Award 2014

Per rompere il silenzio di questo inizio luglio ho deciso di rispondere con tempestività al premio che mi ha consegnato la carinissima Ika del Dreaming Wonderland! Sono contenta di aver creato una specie di legame con lei! (:




Com'è cambiata la tua vita con il blog? 
Questo blog è online da quattro anni, e prima di questo ne avevo uno su MSN... insomma, ho un blog da quando ho quattordici anni. E prima di allora avevo il mio diario segreto, che era un blog su carta. Quindi credo che la mia vita non sia cambiata poi molto... l'unica cosa diversa ultimamente è che grazie a un piccolo giro di brave bookblogger ho scoperto che posso condividere qui anche la mia passione per la lettura!

Descriviti con un aggettivo. 
Un solo aggettivo? Uao, è difficile. Beh, se devo scegliere decido di usare la parola "solare". E non solo perchè il Sole a suo modo è una stella - cosa che amo - ma anche perchè cerco sempre di far trapelare da come parlo e come agisco la Luce che nascondo nel mio cuore, per dare luce e speranza agli altri e per non lasciarmi abbattere dalle difficoltà del mondo.

Quale stato d'animo ti rappresenta meglio? 
Sicuramente la gioia! Sono fatta così, non riesco a rimanere seria o col muso troppo a lungo... a volte non è una cosa positiva, perché tendo ad essere esageratamente esuberante anche in situazioni poco appropriate e per motivi veramente infantili (dovevate vedere come mi pavoneggiavo per casa col mio vestito di carnevale da Elsa)... ed è anche una sorta di scudo nelle situazioni dolorose o difficili.

Trovi più seducente l'intelligenza o l'attrazione fisica? 
Vi dirò l'intelligenza, e sono sincera. L'ultimo ragazzo per cui mi sono presa una cotta è tutto fuorché bello. Nemmeno con molto impegno lo si può definire tale. Ma a me piace tantissimo perché è gentile, intelligente, creativo e fantasioso. E per questo lo trovo anche carino!

Quanti libri leggi in un anno? 
Oh, beh, mi dispiace dover rispondere non molti. Una quarantina, credo. Su Booklikes ho deciso di mettermi come obiettivo 50 romanzi... ma non so se ci riuscirò. L'università (e il maledetto pc) mi rubano tantissimissimo tempo. Non vedo l'ora di andare in vacanza per lasciar perdere tutto, dimenticare i libri e i pc e dedicarmi solo ai miei amatissimi libri!

Un pregio/difetto di te. 
Partiamo dal mio peggior difetto: sono terribilmente ostinata. Se mi metto una cosa in testa è pressoché impossibile farmi cambiare idea. Questo mi rende anche un tantino polemica e veramente molto, molto cocciuta nelle discussioni. Non mi si smuove di una virgola.
Tra i pregi scelgo la mia "integrità". Sono una persona tutta d'un pezzo e cerco di essere sempre coerente coi miei principi e con quelle che ritengo siano le mie idee.

Musica/Cantante/Strumento musicale preferito? 
Ma devo dare una risposta a scelta o tre? Per quanto riguarda la musica adoro le colonne sonore dei musical: Tutti Insieme Appassionatamente, Les Miserables, Wicked, Il Mago di Oz... e più di tutti il mio telefilm del cuore: Glee! A parte questo, vorrei proporvi di ascoltare i The Sun, i Kutless e Steven Curtis Chapman: adoro il christian rock!
Il mio strumento musicale invece è sicuramente il violoncello. Lo adoro, quando lo sento mi pare di avvertire che le corde del mio cuore vibrano in consonanza!

Esiste l'amicizia virtuale? 
È sicuramente un tipo di amicizia, diverso ma con lo stesso valore di tutti gli altri. Le mie amiche "reali" hanno per me un valore infinito, ma mentirei se vi dicessi che non voglio ugualmente bene ad Ariel, la mia più grande amica virtuale. L'unica differenza che ci vedo è che le amicizie virtuali si sciolgono con più facilità di quelle reali... ma forse dipende sempre dal legame che si crea.

Quanto trovi carine queste attenzioni con un premio? 
Non sono una grande fan delle "mode" da blog, come tutti i WWW...wednesday e cose del genere, e non vado matta nemmeno per i tag. Ma i premi sono diversi, sono carini e soprattutto sono l'occasione di sentirsi importanti. A volte nel blog sembra di scrivere per tutti e nessuno... ricevere un regalino così ti fa capire che effettivamente per qualcuno si sta scrivendo! Quindi, grazie Ika! (:


Taggare 10 blog è per me difficilissimo... e sono certa che hanno già ricevuto almeno una volta questo premio. Ma apprezzerete comunque la nomination, spero!

Ariel Make Up (ovviamente <3)

A voi tutte, grazie per avere dei blog accoglienti, interessanti e pieni di fantastiche novità! Invito tutte le altre ragazze taggate a dare un'occhiata agli altri blog, ne vale davvero la pena!

Spero che abbiate gradito il mio piccolo grazie e grazie ancora ad Ika per aver taggato me! (:

giovedì 10 luglio 2014

Did, Do, Will #3

Ritorno nel mio amatissimo blog dopo una pausa di quasi un mese. La mancanza del pc mi ha impedito di stare online, ma questo non è stato un male! Non solo ho fatto in quattro giorni l'intera relazione di tirocinio per l'università... ma ho anche letto una caterva di libri!


Did, Do, Will è una rubrica creata da Ika, che posterò ogni volta che finirò un libro.

Bisogna elencare:
- Cosa hai finito di leggere? (DID)
- Cosa stai leggendo? (DO)
- Cosa pensi leggerai? (WILL)



#DID
Colazione da Tiffany di T. Capote,
Il giardino segreto di F. H. Burnett,
Heaven di A. Adornetto,
La Strada del Sole di F. Lorenzi,
Percy Jackson e gli dei dell'olimpo - Il ladro di fulmini di R. Riordan

Divorati uno dopo l'altro... non vedo l'ora di avere tempo di fare tutte queste recensioni arretrate!
Per fortuna mi sono segnata su un quaderno le cose da dire, altrimenti non avrei saputo mettere insieme le idee!

   
     



#DO
Graceling di K. Cashore

Ho letto questo libro diversi anni fa... voglio riprenderlo in mano per rileggere l'intera saga tutta d'un fiato. Dubito che ci riuscirò, ora che ho di nuovo il pc (e gli esami in università)...



#WILL
Fire di K. Cashore

Ho in programma di continuare la serie con Fire, il secondo.
Non mi aveva fatto impazzire, ai tempi... e tutto dipende dal primo: se finirò per lasciarlo a metà anche il secondo lascerà spazio a qualcos'altro!

 
La mia edizione però è rossa,
molto più "intonata" al titolo, secondo me!




Prometto di rispondere ai commenti e ai tag ricevuti quanto prima...
anche se non sarò molto presente sul blog nei prossimi giorni, devo riuscire a fare due esami prima di andare in vacanza e sarà un duro, durissimo lavoro! (:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...