mercoledì 20 novembre 2013

Esci con una ragazza che legge.

Ho trovato queste parole gironzolando tra i blog e credo che siano bellissime.
Ve le lascio, dedicandole a tutte le ragazze che mi leggono... e che leggono in generale.


Esci con una ragazza che legge.
Esci con una ragazza che spende il suo denaro in libri anziché in vestiti. Lei ha problemi di spazio nell’armadio, ma perché ha troppi libri.
Esci con una ragazza che ha una lista di libri che vuole leggere, che ha la tessera della biblioteca da quando aveva dodici anni. 
Trova una ragazza che legge.
La riconoscerai perché avrà sempre un libro ancora da leggere nella borsa.
È quella che scruta estasiata tra gli scaffali della libreria, e che non trattiene un grido di gioia quando trova il libro che cerca.
Se la scopri ad annusare le pagine di un vecchio volume in un negozio di libri di seconda mano, è una Lettrice.
Non può resistere dall’annusare le pagine, specialmente se sono ingiallite.
Lei è la ragazza che legge mentre aspetta in quel caffè sulla strada
Se dai una sbirciatina alla sua tazza, ti accorgerai che la panna galleggia in superficie perché lei è troppo assorta ber bere il suo caffè. Già persa nel mondo dell’autore.

Siediti.
Forse ti lancerà un’occhiataccia, perché la maggior parte delle ragazze che leggono non amano essere interrotte.
Chiedile se le piace il libro. Offrile un’altra tazza di caffè.
Dille ciò che pensi di Murakami. Vedi se sta leggendo il primo capitolo di Fellowship. Chiedile se ama Alice o se vorrebbe essere Alice.

È semplice uscire con una ragazza che legge.

Regalale libri per il suo compleanno, per Natale e gli anniversari. 
Falle il dono delle parole, in poesia, in musica.
Regalale Neruda, Pound, Sexton, Cummings.
Falle sapere che tu comprendi che le parole sono amore.
 Sappi che lei conosce la differenza tra libri e realtà ma che sta cercando di rendere la sua vita un po’ più simile al suo libro preferito.
Non pensare che sia colpa tua. Ha bisogno di essere stimolata in qualche modo.

Mentile. Se comprende la sintassi, capirà perché devi mentirle. Dietro alle parole, c’è di più: motivazione, valore, sfumature, dialogo. Non sarà la fine del mondo.
Deludila. Perché una ragazza che legge sa che al fallimento segue il raggiungimento della vetta.

Le ragazze come lei sanno che tutto è destinato a finire, ma che è però sempre possibile scrivere un seguito. Ricominciare più e più volte, ed essere nuovamente gli eroi protagonisti della propria storia.
Sa che nella vita si possono incontrare persone negative.
Perché quindi essere spaventati da chi è diverso da te?
Le ragazze che leggono comprendono che le persone, come i caratteri, si evolvono. 
Eccetto che nella serie di Twilight. 

Se trovi una ragazza che legge, tienitela stretta.
Quando la sorprendi alle due di notte mentre piange sulle pagine di un libro, preparale una tazza di tè e abbracciala. Potresti perderla per un paio d’ore ma tornerà sempre da te.
 
Lei parla come se i personaggi del libro fossero reali perché, per un po’, lo sono stati.

Chiedile la mano su una mongolfiera. O durante un concerto rock. O, molto casualmente, la prossima volta che lei sarà malata. Su Skype. Le sorriderai e ti domanderai perché il tuo cuore ancora abbia preso fuoco e non ti sia esploso nel petto.

Scriverete la storia delle vostre vite, avrete bambini con strani nomi e gusti persino più bizzarri
Lei insegnerà ai vostri figli ad amare Matilda e Aslan, forse nello stesso giorno.

Camminerete insieme attraverso gli inverni della vostra vecchiaia e lei reciterà Keats sottovoce, mentre tu scrollerai la neve dai tuoi stivali.
Esci con una ragazza che legge perché te lo meriti. 
Ti meriti una ragazza che possa darti la più variopinta vita immaginabile.

Se quello che puoi darle tu è soltanto monotonia, e ore stantie, e proposte a metà, allora è meglio che tu stia da solo.
Se vuoi il mondo e i mondi oltre ad esso, esci con una ragazza che legge. 
O, ancora meglio, esci con una ragazza che scrive.

Rosemarie Urquico, blogger filippina



(c) RachaelMtPleasant
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...