11 settembre 2013

Uno, nessuno e centomila

452 Euro. Quattrocentocinquantadue Euro. QUATTROCENTOCINQUANTADUE EURO.
Parliamone, vi sembra un prezzo per un corso di teatro?
Devo fare un anno di ripetizioni per avere questa cifra! Spiegatemi come una ragazza i cui genitori pensano che "arte" significhi in realà "perditaditempo" possa frequentare il più misero corso di teatro vicino a casa sua se ha questi prezzi!
Come diavolo faccio? Tutti i santi anni voglio organizzare qualcosa e finisco sempre per lasciar perdere perchè costa tantissimo! Ho buttato lì la cosa a mio padre e lui mi ha risposto: "Hai il tuo bicchiere, no? Prendili da lì".
Il bicchiere - di Starbucks - è quello con i soldi per andare a New York e NON. SI. TOCCA.

Accidenti accidentaccioo! Sono così arrabbiata e delusa!
Devo trovarmi un altro corso, mi sa. Oppure manovrare i miei... ma una roba tipo pianoforte forse mia mamma me l'avrebbe anche pagata, a lei piace la musica. Una mia amica mi ha proposto di andare a lezione di canto, ma non credo di essere abbastanza brava.

Era il teatro, che mi piaceva, ma dove diavolo li trovo 452 Euro?
Mi sono guardata intorno, eh! Abbondantemente!
Nella mia città ovviamente non organizzano niente e allora ho guardato a Monza... ma la Scuola delle Arti, di cui Laura mi ha parlato benissimo, è costosissima e quella di musica da quelle parti mi dà l'idea che sia lo stesso.
Ho guardato anche a Concorezzo, dove c'è la 19&venti, un'associazione teatrale, ma i costi sono ancora più alti di quella di Monza! 470, 500 e passa Euro!
Anche lì c'è una scuola di musica con il corso di canto, ma voglio davvero sentirmi dire che non sono abbastanza brava? Penso che Jessica me l'abbia detto spassionatamente, ma io non so proprio... non voglio diventare con la voce tutta impostata ad imitazione come una tipa che conosco, mi piace cantare in modo appassionato, spontaneo e naturale (e impreciso).
 
Diamine, non voglio davvero ripetere tutti gli anni la stessa scena: ci vado e non ci vado, no, stavolta ci vado davvero... e poi niente corso. Per poi piagnucolare ogni volta che vado a vedere uno spettacolo a teatro.

Mi fa gola, ma mi spaventa. L'anno scorso ho fatto danza e in tutto erano più o meno 400 Euro... ci sono andata abbastanza, ma perchè c'era Marina, infatti abbiamo smesso insieme.

Quest'anno credo che dovrei andare da sola, ma tutti quei soldi? E se poi mi passa e non ci voglio andare? A volte i corsi di teatro sono una tale delusione...

Canto forse mi piacerebbe di più, visto che gorgheggio tutto il giorno, ma ho anche lì le mie riserve. Il tutto è condito dalla più o meno velata disapprovazione dei miei.

Non so veramente come comportarmi. Anche quest'anno come tutti i precedenti.


(c) Flickr

1 commento:

  1. Tesoro, io al corso di canto ci andrei anche se sono più stonata della più stonata delle campane. Magari riuscirebbero ad insegnarmi a non frantumare tutti i vetri che ho intorno!
    E visto e considerato che te sei comunque brava (non sarai Mina, ma non saprai una schiappa stonata come me) perciò io il tentativo lo farei!
    Bella l'idea del bicchiere di Starbucks come salvadenaio! Io ho un salvadanaio a porcellino fucsia :D

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra