Queen Elizabeth vr.

(c) shootgardening
La rosa del logo di questo mese è una rosa bianca della specie Queen Elizabeth. No, non sono improvvisamente diventata un'esperta di botanica... ma adoro i fiori. E in particolare le rose. E in particolare quelle bianche. Così, un pomeriggio in biblioteca, mi sono fermata a sfogliare un libro sulle rose, per leggere i nomi. Sono arrivata al paragrafo delle rose bianche, e quella con questo nome mi ha colpito.

Per capire perchè mi abbia colpito bisognerebbe andare a leggere una delle mie storie... fra tutte, credo, è la mia preferita. Non perchè sia particolarmente bella o orginale (anzi, è solo una fanfiction), ma perchè la protagonista - ingenua, fantasiosa, imbranata, sensibile e, diciamocelo, anche un tantino complessata - rispecchia mille lati di me, quelli che possiedo e quelli che vorrei avere. E sì da il caso che io l'abbia chiamata Elizabeth.

Beh, adesso non sto qui a raccontare la storia perchè ci sono voluti mesi per scriverne tutti e trenta i capitoli, ma la sostanza è che questa ragazzina piena di paure alla fine diventa una giovane donna coraggiosa. Viene perfino eletta regina, accanto al re più magnifico che avesse mai potuto sognare.
Da qui il nome "Queen Elizabeth".

E cosa c'entri Elizabeth con le rose bianche... beh, queste sono parole del suo compagno di avventure:

- Tu mi fai pensare a una di queste rose. Una bianca, a dire la verità. - Disse lui, avvicinandosi alla siepe e odorando un altro fiore, per evitare il mio sguardo. - Così delicata, così timida nel suo candore... eppure profumata, bellissima, perfetta come tutte le altre. Chissà perché, però, gli uomini preferiscono le rose rosse. -

E questo è quanto. Il rivale in amore del suddetto principe, infatti, le regala rose rosse. Rosso passione, rosso sangue, rosso rovente come i suoi sentimenti verso di lei... Elizabeth detesta il rosso.
Lei ama il bianco. Il bianco della sua innocenza, il bianco del candore, della purezza e dell'ingenuità che aveva quando era bambina, e che lotta per mantenere anche adesso che sta diventando grande... Quella semplicità che spera di mantenere mentre aspetta che arrivi un principe dai capelli dorati. Un principe che si renderà conto che una rosa bianca ha lo stesso dolce profumo di un'appariscente rosa rossa.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento! -- Lyra

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com